Con sentenza del 26 aprile 2018 n. 4 l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha affermato che le clausole del bando di gara che non rivestano portata escludente devono essere impugnate unitamente al provvedimento lesivo e possono essere impugnate unicamente dall’operatore economico che abbia partecipato alla gara o manifestato formalmente il proprio interesse alla procedura.

Il principio di diritto affermato dalla Adunanza Plenaria nella pronuncia in esame dà continuità all’indirizzo interpretativo maggioritario consolidatosi in giurisprudenza.

image_pdf